Cinecittà… la casa del Grande Fratello? No, grazie!

di Domenico Cornacchione

Gli amanti del cinema non possono perdersi “Cinecittà si mostra”. Dato il grande successo dell’iniziativa, che ha visto 400.000 visitatori dall’aprile 2011, Cinecittà Si Mostra diventa una mostra permanente. L’esposizione ripercorre la storia di Cinecittà: le scene, i costumi, i set e i personaggi attraverso diversi percorsi espositivi. Ci sono essenzialmente due possibilità di visita, una corta che permette di visitare solo la prima parte dell’esposizione, e una completa che al doppio del prezzo e con l’ausilio di una guida permette ai visitatori di entrare nei grandi set all’aperto di Cinecittà e in uno dei numerosi teatri di posa. Il nostro consiglio è di ignorare la prima ipotesi e di regalarsi una visita completa. Da un po’ di tempo, incluso nel biglietto d’ingresso, è compresa anche la visita alla Casa del Grande Fratello, noi di Colori Urbani abbiamo rinunciato volentieri a questa possibilità. Nella prima parte del percorso espositivo abbiamo trovato particolarmente interessante l’allestimento della mostra temporanea “BACKSTAGE”, un percorso didattico e interattivo nato da un progetto di Cristina Francucci, e curato da Barbara Goretti in collaborazione con l’Associazione Culturale “Senza titolo” che illustra tutte le fasi di realizzazione di un film.

Nella seconda parte dell’esposizione, accessibile solo se si acquista il biglietto che include la visita guidata (lo ricordiamo), ci sono i grandi set all’aperto. Si parte con la visita della New York di metà Ottocento ricreata dallo scenografo Dante Ferretti per il film Gangs of New York del 2002, diretto da Martin Scorsese.  Negli ultimi anni il set è stato più volte riadattato per le riprese di alcune fiction: alcune scene della serie televisiva Ris; la fiction Domenico Modugno, la fiction di Pupi Avati Un matrimonio , la miniserie televisiva Coco Chanel,  Posti in piedi in paradiso di Carlo Verdone e numerosi spot pubblicitari.

DSCN0075 DSCN0078 DSCN0088

Si continua la visita nel set che restituisce un’affascinante e verosimile ricostruzione dell’antica Roma realizzato per una serie televisiva americana, trasmessa anche in Italia da Rai 2 nel 2006. Altro set molto interessante, realizzato nel 2002 per le riprese della miniserie italiana Francesco, è quello che ricrea un’antica città medievale. Il set è stato riadattato varie volte per diversi film, nel 2010 è stato modificata per ricreare un borgo toscano del ‘400 in occasione delle riprese di Amici miei – Come tutto ebbe inizio, film diretto da Neri Parenti, prequel del famoso Amici miei di Mario Monicelli. Si termina la visita nel famoso Studio 5, teatro di posa in cui Fellini (già omaggiato nella prima parte del percorso espositivo) ha girato alcuni dei suoi capolavori.

DSCN0096 DSCN0100 DSCN0112 DSCN0123 DSCN0124 DSCN0134

Precedente Museo Hendrik Christian Andersen Successivo IL CONFRONTO - Mostra d'arte contemporanea del GRUPPO 12

Lascia un commento