La ex Cartiera Latina

Nel 1998 la ex Cartiera Latina è stata concessa al Parco Regionale dell’Appia Antica, per farne la propria sede e un centro polifunzionale di servizi e accoglienza.
La ex Cartiera Latina, situata in via Appia Antica 42, è tra i pochi impianti industriali sopravvissuti nella città di Roma.  Lambita per tutta la sua lunghezza dal fiume Almone, unisce idealmente l’Appia Antica a via Cristoforo Colombo.
Le prime testimonianze della storia produttiva di questo luogo risalgono all’anno 1061, qui si trovava una struttura adibita alla follatura dei panni di lana. Dal 1600 i Padri Cappuccini ne fecero un centro di produzione di tessuti di lana. All’inizio dell’ 800, poi, fu trasformata in mulino. Solo nel 1912 l’impianto fu modificato e iniziò la produzione della carta dagli stracci di lino e cotone e in seguito da carta da macero, fino a diventare uno dei più grandi stabilimenti di produzione di carta del Centro Sud. La fabbrica chiuse nel 1985. Oggi il complesso della ex Cartiera Latina è dotato di due sale per esposizioni (Sala Nagasawa, in cui si tengono mostre di arte contemporanea e la Sala Appia), una Sala Conferenze, una biblioteca, uno spazio didattico espositivo e un Punto Info con Bookshop.

Redazione

Precedente Il Parco dell'Appia Antica Successivo Le Catacombe di S. Callisto