Le Scuderie Aldobrandini, un recupero riuscito

di Domenico Cornacchione

A Frascati, in pieno centro storico, a ridosso del Palazzo Comunale, si trova il seicentesco edificio delle Scuderie Aldobrandini, struttura di servizio dell’omonima villa, costruita per volere del Cardinale Pietro Aldobrandini. Ristrutturate dall’architetto Massimiliano Fuksas e definitivamente aperte nel 2000, le Scuderie Aldobrandini propongono ogni anno al pubblico un calendario di eventi che va dalle mostre d’arte contemporanea alle rassegne musicali.61a128

La struttura è divisa in tre zone distinte. Al piano terra troviamo la collezione del Museo Tuscolano, con reperti risalenti principalmente all’epoca romana repubblicana e imperiale. Il nucleo più consistente della raccolta è caratterizzato da numerosi materiali rinvenuti a Tuscolo, compresi quelli recentemente individuati nell’area del Foro e del Teatro dalla Scuola Spagnola di Storia e Archeologia. Tra i vari reperti, si segnalano le urne cinerarie del IV-III secolo a. C., una statua di un’Afrodite Urania risalente al 50 a. C. e la statua di Dioniso con pantera, del II secolo d. C.

Al piano superiore troviamo la sala conferenze, in cui spesso si tengono anche rassegne musicali, e soprattutto un grande spazio riservato alle mostre d’arte contemporanea.

L’ingresso, purtroppo, è a pagamento, e trovare un parcheggio in zona non è molto facile, ma comunque vale la pena visitare questo bell’esempio di recupero.

scuderie
Spazio riservato alle mostre d’arte contemporanea
scuderie-aldobrandini
scuderie-aldobrandini – Museo Tuscolano
museo
scuderie-aldobrandini – Museo Tuscolano

Scuderie Aldobrandini
Piazza Guglielmo Marconi 6 – 00044 Frascati
Orario: 
Martedì-Venerdì 10,00-18,00 Sabato-Domenica 10,00-19,00.

Precedente Parchi d’arte contemporanea, tra vandalismo e assenza. Successivo Premio CATEL 2015 “l’essenza della forma”